AddThis Social Bookmark Button
Visitatori ...
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi3159
mod_vvisit_counterIeri2897
mod_vvisit_counterQuesti 7 gg.9363
mod_vvisit_counterScorsi 7 gg.25871
mod_vvisit_counterQuesto mese77493
mod_vvisit_counterScorso mese133009
mod_vvisit_counterDal 01/04/20103231422

Online : 56
Il tuo IP: 54.234.13.175
,
21-11-2018
TNG News ...
Giornate Promo
Prossima Giornata Promozionale "Monge" 26 Ottobre 2018
Che tempo fa?
Click per aprire http://www.ilmeteo.it
Traduci
English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Hindi Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Hebrew Slovak Ukrainian Albanian Turkish
Home Angolo dei Consigli Cose da fare Le malattie delle piante Ticchiolatura

PostHeaderIcon Ticchiolatura

Ticchiolatura

Caratteristiche:
E’ la più grave malattia del melo, attacca anche il pero, il nespolo e molte piante floricole ed ornamentali quali rosa, cotoneaster, biancospino, piracanta.

Sintomi:
Sul melo colpisce le foglie, i fiori, i frutti producendo macchie brune che in seguito diventano secche e che sui frutti possono provocare spaccature. Il periodo più critico va dalla fioritura fino al momento in cui il frutto ha la dimensione di una noce, quando si verificano piogge. Anche per il nespolo la ticchiolatura è la più grave avversità. Attacca le foglie e i giovani rami, formando tacche brunastre che si evolvono in piccoli cancri. Le foglie colpite generalmente cadono. Sulla rosa i sintomi della ticchiolatura appaiono solitamente nei mesi estivi ed autunnali con macchie rotondeggianti sulle foglie, di colore bruno-nerastro che poi assumono un aspetto vellutato. Nei casi di gravi attacchi le piante di rosa perdono prematuramente le foglie con conseguenze negative sullo stato di salute e sulla fioritura.

Difesa:
Il primo strumento di difesa è rappresentato dall’eliminazione delle possibili fonti di infezione: buona norma è quindi quella di potare i rami infetti e rimuovere foglie e frutti caduti a terra, avendo cura di distruggere tutto il materiale raccolto. Per quanto riguarda la lotta chimica, trattare preventivamente con prodotti a base di rame. Il avversità. rame, ripetendo a cadenza gli interventi.


 

 
Banner