AddThis Social Bookmark Button
Visitatori ...
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1225
mod_vvisit_counterIeri4416
mod_vvisit_counterQuesti 7 gg.22819
mod_vvisit_counterScorsi 7 gg.28411
mod_vvisit_counterQuesto mese85064
mod_vvisit_counterScorso mese120542
mod_vvisit_counterDal 01/04/20104451110

Online : 53
Il tuo IP: 34.204.194.190
,
21-09-2019
TNG News ...
Che tempo fa?
Click per aprire http://www.ilmeteo.it
Traduci
English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Hindi Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Hebrew Slovak Ukrainian Albanian Turkish
Home Angolo dei Consigli Il Veterinario

PostHeaderIcon I consigli del Veterinario

PostHeaderIcon Alimentazione di Base Per Cani e Gatti

.

Alimentazione di base per cani e gatti

Le indicazioni che vengono qui suggerite sono del tutto generali, perché l'alimentazione può variare molto da soggetto a soggetto, sia per quantità che per tipo, a seconda della taglia, della razza, del sesso, dell'età, dello stato di salute e dell'attività svolta.

In ogni caso non bisogna mai dimenticare che un'alimentazione sbagliata può' danneggiare molto seriamente l'organismo, causando spesso gravi problemi metabolici di lunga e a volte difficile soluzione.

Alimenti adatti possono essere pasta e riso (molto cotti), pane (solo secco), carne di bovino (preferibilmente cotta), carne di pollo e coniglio (esclusivamente cotta), verdura ben lavata (zucchine, carote, fagiolini), latte, formaggi a pasta molle, yogurt, uova (1 o 2 la settimana), pesce accuratamente pulito, frutta non troppo zuccherina, mangimi secchi o in scatola. Alimenti da evitare, perché inutili e/o dannosi sono invece carne di maiale, salumi di qualsiasi tipo, avanzi di cucina, cibi fritti o comunque conditi, piccole ossa e interiora di pollo, coniglio e selvaggina, sia crude che cotte, dolci, dadi per il brodo, formaggi a pasta dura. Il sale è meglio che sia razionato o addirittura non dato, specie in quei cani con patologie cardiache (insufficienza cardiaca).

E' inoltre opportuno aggiungere ai cibi ogni giorno un po' di crusca, una pagnottella molto secca per la pulizia dei denti (ai cani) ed un cucchiaio o due di olio di semi e lievito di birra per la bellezza del pelo (questi ultimi specie nei cambi stagionali, quando il cane perde molto pelo). Il segreto di un'alimentazione ottimale consiste in pratica nel variare spesso il cibo, in modo che il cane e il gatto possano automaticamente compensare la possibile carenza di principi nutritivi che deriva dall'uso quotidiano di uno stesso alimento, qualunque esso sia.

Molto opportuna negli adulti e' la somministrazione di almeno due pasti al giorno, possibilmente al mattino ed alla sera, in modo da rendere la digestione più completa e regolare; per cuccioli e gattini fino a 6 mesi e' invece consigliabile preparare almeno 3 piccoli pasti al giorno.

L'utilizzo del latte nei nostri animali è molto soggettivo, essendo spesso questi intolleranti. Bisogna provare all'inizio con piccole quantità, e se si mostrano tolleranti (l'intolleranza si manifesta di solito con diarrea) può essere somministrato con tranquillità, ma sempre in qiantità idonea.

Per cani e gatti che siano stati recentemente malati, abbiano subito interventi chirurgici gravi e forti infestazioni parassitarie, sono indicati gli integratori vitaminici e/o minerali reperibili in farmacia o nei negozi specializzati, oltre ad una alimentazione più ricca di energia e maggiormente digeribile. Inutile dire che la dieta casalinga ha i suoi pregi, ma anche il difetto di portare via tempo al proprietario.

E' possibile allora utilizzare con fiducia le diete commerciali, che sono tutte adeguatamente bilanciate e integrate, sia nella forma secca (crocchette ) che nella forma umida (bocconi). Queste sono di solito suddivise a seconda dell'età del cane (di solito sono PUPPY, JUNIOR, ADULT e SENIOR), ed è possibile cambiarne il tipo utilizzando quello idoneo per l'età del nostro amico.

Esistono poi delle diete specifiche che devono essere somministrate previo parere del proprio veterinario, che aiutano il nostro animale nella gestione di alcuni aspetti patologici come i calcoli urinari, le patologie intestinali, le allergie alimentari, l'insufficienza renale, le cardiopatie, i tumori, oppure la semplice…obesità!

Vetrina delle offerte !!!

 

Ultimo aggiornamento (Martedì 11 Febbraio 2014 08:55)